35

25
67.000.000 €

Euroservis ha presentato dal 2004 più di 200 progetti europei, di cui la maggior parte è stata approvata e finanziata.

Euroservis vanta una competenza specifica sul Programma di cooperazione transfrontaliera Italia – Slovenia nell’ambito del quale ha gestito dal 2004 ad oggi più di 150 progetti approvati, conclusi e certificati al 100%.

Nel periodo programmatico 2007-2013 segue come assistenza tecnica 8 progetti strategici del valore da 3 a 9 M€ ciascuno e 26 progetti di tipologia standard  del valore di circa 1 M € ciascuno, di cui 9 progetti finanziati da altri Programmi europei anche a gestione diretta, per un totale di 35 progetti che hanno un valore complessivo di oltre 67 milioni di Euro.

 

Alcuni degli ultimi progetti gestiti

PROGETTI A FINANZIAMENTO DIRETTO

-STEM4youth

Promotion of STEM education by key scientific challenges and their impact on our life and career perspectives
Lead Partner: Politechnika Warszawska

1 SCHEDA

Il progetto STEM4youth promuove l’istruzione nel settore STEM (Scienze, Tecnologia, Ingegneria e Matematica), in particolar modo in merito alle sfide della scienza e il suo influsso sulle nostre vite, attraverso workshop muldisciplinari per ragazzi dall'età tra i 14 e 19 anni, per accompagnar loro nella scelta dello studio della disciplina scientifica (quale materia e carriera intraprendere).
Durata: 30 mesi
Budget: 1.768.936,25 €

 

PROGETTI STRATEGICI

-EA SEA-WAY

Europe-Adriatic SEA-WAY
Lead Partner: Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Direzione Centrale infrastrutture, mobilità, pianificazione territoriale e lavori pubblici

1 SCHEDA

Il progetto punta a migliorare l’accessibilità e la mobilità dei passeggeri nell’area Adriatica, grazie allo sviluppo di nuovi servizi di trasporto integrati e sostenibili, per un rinnovo delle infrastrutture e della rete di collegamenti fra i porti e l’entroterra adriatico.

Durata: 32 mesi
Budget: 6.657.204,68 €
Per maggiori nformazioni: www.easeaway.eu/

- HERA

Sustainable tourism management of Adriatic HERitage
Lead Partner: Contea di Zadar - Zadarska Županija

1 SCHEDA

Il progetto HERA riguarda alcune delle principali sfide dei paesi coinvolti nel progetto in materia di turismo culturale:

  • Gestione integrata e strategie di promozione per valorizzare i parimoni culturali dell’Adriatico;
  • Rafforzamento del coinvolgimento delle comunità locali nella promozione e valorizzazione dei patrimoni culturali;
  • Destagionalizzazione della domanda turistica;
  • Migliorare e bilanciare la qualità e la quantità dell'offerta turistica; 
  • Promozione del bacino dell’Adriatico come meta di turismo culturale unico nel suo genere.


Durata: 34 mesi
Budget complessivo: 8.842.602,24 €
Per maggiori informazioni: www.heradriatic.eu

- CARSO-KRAS

Gestione sostenibile delle risorse naturali e coesione territoriale
Lead Partner: Comune di Sežana (Slovenia)

1 SCHEDA

Il progetto promuove la integrazione territoriale sostenibile dell'area omogenea del Carso come una delle più importanti aree a cavallo del confine tra Italia e Slovenia. Le attività hanno come obiettivo la gestione sostenibile delle risorse naturali e la coesione territoriale secondo strategie condivise a livello transfrontaliero.
Saranno predisposte delle “linee guida” a disposizione delle pubbliche amministrazioni locali (Comuni e Province) per favorire l’adozione di criteri omogenei nella pianificazione dello sviluppo territoriale e della gestione sostenibile delle risorse naturali e ambientali. Saranno realizzati diversi interventi che consentiranno una maggiore attrattività del territorio e diverse reti permanenti: rete dei centri informativi con il Museo vivente del Carso, rete di itinerari e sentieri.
Si prevede anche la istituzione una struttura permanente per la collaborazione futura tra soggetti locali per la gestione del territorio che potrà essere istituzionalizzata nella forma di un GECT o di un tavolo permanente per lo sviluppo congiunto e transfrontaliero del Carso.

Durata: 51 mesi
Budget complessivo: 3.085.000 €
Per maggiori informazioni: www.krascarso-carsokras.eu

- ADRIA A

Accessibilità e sviluppo per il ri-lancio dell’area dell’Adriatico interno
Lead Partner: INCE – Iniziativa Centroeuropea – Segretariato Esecutivo

1 SCHEDA

Si tratta di un progetto co-finanziato dal Programma di cooperazione transfrontaliera Italia – Slovenia 2007-2013 che ha come obbiettivo la riorganizzazione dell’accessibilità e dei trasporti dell’intera area transfrontaliera per formare un’area metropolitana integrata di trasporto. Nell’ambito delle attività verrà realizzata la progettazione dei legami mancanti (missing links) nella rete infrastrutturale ferroviaria di entrambi i paesi, ora frammentata e sotto-utilizzata, per realizzare un unico modello di trasporto su tutto il territorio.
E’ prevista l’attiva partecipazione dei quattro Ministeri nazionali competenti (trasporti e ambiente in Italia e Slovenia), delle amministrazioni locali (Regioni, Province e Comuni) e dei principali generatori di traffico passeggeri (porti e aeroporti) per rafforzare la coesione e lo sviluppo socio-economico dell’intera area programma.
Il progetto persegue l’integrazione territoriale sostenibile rendendo concretizzabili le politiche di ri-bilanciamento modale con particolare attenzione all’ambiente. E’ inoltre prevista la costituzione di un GECT (Gruppo Europeo di Cooperazione Territoriale) che potrà garantire le azioni di cooperazione nel campo della pianificazione territoriale e dei trasporti anche dopo la conclusione del progetto.

Durata: 58 mesi
Budget complessivo: 3.289.000 €
Per maggiori informazioni: www.adria-a.eu

- JEZIKLINGUA

Plurilinguismo quale ricchezza e valore dell'area transfrontaliera italo-slovena
Lead Partner: ATS - Associazione temporanea di scopo JEZIKLINGUA

1 SCHEDA

Il progetto strategico JEZIKLINGUA continua la collaborazione nata anni fa tra la Minoranza italiana in Slovenia e la Minoranza slovena in Italia nel campo della valorizzazione e condivisione di un comune patrimonio culturale e storico.
Con questo progetto si intende creare un Centro multimediale per la promozione e diffusione della lingua e cultura slovena in Italia, creare i presupposti istituzionali e strutturali per la costituzione della prima Libreria Italiana in Slovenia, organizzare diverse attività di promozione linguistica: corsi di lingua italiana/slovena gratuiti livello base/settoriale per la cittadinanza in genere e nello specifico per enti/organizzazioni statali, per favorire e diffondere la conoscenza e l’uso delle lingua italiana/slovena in quanto lingue nel contempo maggioritarie ma anche minoritarie dell’area-Programma.

Si intende inoltre coinvolgere le scuole di diverso ordine e grado in attività didattiche mirate, finalizzate alla realizzazione di reti di collaborazione permanenti. Sono previste ricerche scientifiche che si collegano in modo trasversale a tutte le fasi progettuali e permetteranno di elaborare una strategia comunicativa che renderà attraente e invoglierà lo studio delle lingue del territorio. Si intende infine valorizzare il comune patrimonio culturale attraverso azioni volte alla riscoperta di autori che hanno reso illustre il nostro territorio, con la stampa e ristampa di libri e il recupero di importanti fondi librari.

Durata: 57 mesi
Budget complessivo: 3.000.000 €
Per maggiori informazioni: www.jezik-lingua.eu

- SIGMA 2

Rete transfrontaliera per la gestione sostenibile dell’ambiente e la biodiversità
Lead Partner: Università del Litorale - Univerza na Primorskem

1 SCHEDA

Il progetto è la continuazione del progetto SIGMA (programma INTERREG III Slovenia-Italia 2000-2006) e si propone di contribuire alla tutela della biodiversità dell’area transfrontaliera e al miglioramento delle condizioni ambientali. Le strategie adottate comprendono da un lato interventi diretti per la tutela della biodiversità e dall’altro iniziative per ridurre l’impatto ambientale di un particolare settore produttivo costituito dall’agricoltura (soprattutto viticoltura e olivicoltura).
Le attività previste comprendono iniziative di studio ed analisi finalizzate a migliorare la conoscenza del territorio, interventi immateriali comprendenti la messa a punto di modelli ambientali e interventi materiali costituiti dalla creazione di aree (giardini mediterranei e campi di conservazione) per la tutela diretta della biodiversità (piante spontanee e varietà di piante coltivate).

Il progetto prevede inoltre la creazione del Centro per le Colture Mediterranee (CCM), una infrastruttura permanente che resterà a servizio dell’intera area transfrontaliera totalmente dedicata alla conservazione dell’ambiente dell’area programma. La riduzione dell’impatto dell’attività agricola sarà ottenuta mediante il rafforzamento di reti agro-metorologiche e per il monitoraggio fitosanitario e l’allestimento di servizi per gli agricoltori.

Durata: 64 mesi.
Budget complessivo: 3.697.431,50 €
Per maggiori informazioni: www.sigma2.upr.si

- iCon

Competitività delle PMI – Innovazione e cooperazione tra imprese
Lead Partner: Agenzia di sviluppo ROD Ajdovščina (Slovenia)

1 SCHEDA

L’obiettivo del progetto è aumentare la competitività delle PMI in tutta l'area programma attraverso la messa in rete e azioni di cooperazione.
Sono previste la collaborazione, lo scambio di conoscenze e il trasferimento tecnologico, la innovazione e la internazionalizzazione. Il partenariato è composto da tutte le strutture e associazioni di imprenditori più importanti dell’intera area programma su entrambi i lati del confine che collegano e rappresentano tutte le PMI in questa area e garantiscono un’ottima conoscenza della realtà imprenditoriale.

Il cuore del progetto (WP4) è la costituzione di collegamenti (reti, cluster, piattaforme) tra PMI che possono così aumentare la propria competitività e contribuire alla competività generale del territorio. Le attività di scambio conoscenze ed esperienze unite a nuove forme di collaborazione sono promosse dalle strutture e associazioni di imprenditori (WP2). Verranno sviluppati servizi comuni per la internazionalizzazione delle imprese (WP5), anche con le nuove tecnologie e fonti d’informazione DBE (Digital Business Ecosystem) e KMS (Knowledge Management Systems) come previsto nuovi approcci promossi dalla Commissione europea per incentivare lo sviluppo regionale (WP3).
Verranno incluse le categoria svantaggiate (senior, pensionati) e quelli dotati di potenziale in ambito imprenditoriale (giovani) tramite un sistema transfrontaliero di stage lavorativi presso le aziende (WP6).

Durata: 52 mesi
Budget: 3.167.095 €
Per maggiori informazioni: www.icon-project.eu

- e-Health

e-health nella macroarea transfrontaliera
Lead Partner: Regione autonoma Friuli Venezia Giulia - Servizio Sistema Informativo Regionale

1 SCHEDA

Il progetto E-health ha l’obiettivo di aumentare la qualità della vita attraverso lo sviluppo coordinato dei sistemi sanitari e sociali, e nello specifico la qualità della vita dei pazienti italiani e sloveni attraverso gli strumenti e le nuove tecnologie dell’ICT (Information and Communication Technology). Verrà creato un sistema sopraordinato comune di reti informatiche collegate nell'area programma per dotare gli operatori sanitari di strumenti operativi molto più efficaci.
Questo determinerà lo sviluppo di sinergie e interoperabilità tra i sistemi sanitari del Friuli Venezia Giulia, Veneto, Emilia Romagna e della Slovenia e la messa in rete delle strutture sanitarie dell’intera area programma con l’utilizzo di strumenti ICT. Sulla base di una analisi tecnica verranno definite le necessità e le attrezzature da acquistare per realizzare il network con database comunicanti contenenti i FEPS (fascicolo elettronico sanitario personale) con la storia clinica dei pazienti visibile agli operatori sanitari sia sloveni sia italiani. E’ prevista anche l’introduzione della cartella clinica digitale transfrontaliera e bilingue. L’informatizzazione delle strutture sanitarie favorirà la mobilità e garantirà la tracciabiltà dei pazienti.
Sono previste inoltre attività di telemedicina, tele consulenze e aggiornamento professionale e linguistico, oltre alla informazione e comunicazione.

Durata: 49 mesi
Budget: 3.000.000 €
Per maggiori informazioni: e-health-ita-slo.eu

 

PROGETTI STANDARD

- LEX

Analisi, applicazione e sviluppo della tutela delle Minoranze in Italia e Slovenia
Lead Partner: SKGZ - Unione culturale economica slovena - Slovenska kulturno gospodarska zveza

1 SCHEDA

Il progetto standard LEX vuole implementare la collaborazione instauratasi nei precedenti periodi di programmazione europea tra la Minoranza italiana in Slovenia e la Minoranza slovena in Italia nel campo della valorizzazione e condivisione di un comune patrimonio identitario e storico, nonché la promozione della tutela delle minoranze a livello legislativo.
L'obiettivo primario del progetto è quello di consentire una piena integrazione sociale delle minoranze sia nei rispettivi Stati sia nell'ottica dell'integrazione sociale nell'area di riferimento per superare quelli che sono i pregiudizi e le barriere nazionali linguistiche ancora presenti e frutto del retaggio storico.
Tramite i meccasimi che verranno realizzati da tale progetto (ricerche scientifico a più livelli, laboratori e tavole rotonde di carattere scientifico legislativo, laboratori didattici destinati alle fasce giovanili, convegni studio e pubblicazioni di diversa tipologia) si vuole contribuire in maniera organica alla diffusione dei valori legati al plurilinguismo, al multiculturalismo e alla valorizzazione delle identità, culture e specificità della popolazione dell'area Programma.

Durata: 36 mesi
Budget: 538.272 €
Per maggiori informazioni: www.lex.skgz.org

- EDUKA

Educare alla diversità
Lead Partner: SLORI - Istituto sloveno di ricerche

1 SCHEDA

Il progetto EDUKA è finalizzato alla promozione dei valori interculturali, in quanto fondamentali per la formazione e lo sviluppo dei rapporti nella società multietnica e multilingue. L’obiettivo del progetto EDUKA è quello di creare le conoscenze e gli strumenti (materiale didattico e informativo, manuali, pubblicazioni, giochi, ecc.) per l’educazione alla diversità e all’interculturalità nell’ambiente scolastico e universitario e di trasmetterli in particolare ai giovani e ai docenti in tutti i livelli d’educazione.
A tal fine opereranno reti di collaborazione transfrontaliera tra scuole a tutti i livelli, enti di ricerca e università, enti pubblici ed enti che operano nel campo dell’educazione interculturale nonché organizzazioni facenti capo alle minoranze tradizionali e a quelle nuove.
Tali enti daranno luogo ad attività educative, informative, promozionali e di ricerca. Particolare attenzione verrà rivolta alla concreta applicazione dell’educazione interculturale tenendo conto sia delle minoranze tradizionali (in particolare di quella italiana in Slovenia e quelle slovena e friulana in Italia) sia delle nuove minoranze o gruppi di migranti.

Durata: 36 mesi
Budget: 1.500.000 €
Per maggiori informazioni: www.eduka-itaslo.eu

- JULIUS

Fruizione e valorizzazione del patrimonio culturale e utilizzo congiunto di infrastrutture sportive nell’area transfrontaliera dalle Alpi Giulie all’Adriatico
Lead Partner: Comune di Monfalcone

1 SCHEDA

Il progetto intende migliorare la fruizione congiunta delle infrastrutture sportive e ricreative dell’area programma, concentrandosi in particolare sullo sport alpino e le attività sportive che si svolgono in ambiente naturale. Ispirandosi ai principi di sostenibilità ambientale e della cooperazione transfrontaliera, il progetto sarà incentrato sulla riqualificazione o creazione di strutture per la pratica degli sport nella natura (in particolare l’arrampicata, l’escursionismo e il ciclo-escursionismo) la promozione delle stesse tramite l’organizzazione di eventi culturali (Settimana della montagna, Festival del cinema di montagna, ecc.), la diffusione presso i giovani attraverso corsi di avvicinamento all’arrampicata e presso categorie svantaggiati quali disabili e portatori di handicap tramite eventi ad hoc.

Obiettivo del progetto è quello di realizzare congiuntamente un approccio sostenibile e rispettoso dell’ambiente naturale per il miglioramento della fruizione delle infrastrutture sportive e sociali, che sono strumento attivo e moderno per una qualità della vita superiore, sia dal punto di vista sociale che salutistico.

Durata: 36 mesi
Budget: 1.313.140,50 €
Per maggiori informazioni: www.https://www.facebook.com/pages/Julius-Project/425661400811096

- GLIOMA

Identificazione di nuovi marcatori di cellule staminali tumorali a scopo diagnostico e terapeutico
Lead Partner: NIB - Istituto nazionale di biologia - Nacionalni inštitut za biologijo (Slovenia)

1 SCHEDA

Il progetto GLIOMA ha l’obiettivo di aumentare la competitività e lo sviluppo di una società basata sulla conoscenza e, nello specifico, l’obiettivo operativo di Promuovere la R&S (cfr. Misura 2.3 del PO).Il progetto prevede la creazione di una rete internazionale costituita sia da strutture ospedaliere che da centri di ricerca d’eccellenza coinvolti nell’applicazione di biotecnologie al campo oncologico; ciò favorirà il trasferimento tecnologico alle industrie del territorio di prodotti innovativi sia per la diagnosi che per la terapia dei gliomi umani, incrementando il numero di imprese con elevato valore aggiunto. In particolare il progetto prevede lo studio del ruolo delle cellule staminali tumorali del glioma.
I risultati di queste attività porteranno alla realizzazione di importanti strumenti diagnostici (legati alla definizione della prognosi e alla previsione di risposta alla terapia) e possibilmente terapeutici.
Bisogna altresì ricordare che il progetto ha anche un evidente effetto nell’asse 3 determinando l’aumento della qualità della vita dei cittadini italiani e sloveni affetti da neoplasie cerebrali mediante il ricorso alle più moderne strategie che consentono di individuare, per ciascun paziente, una terapia specifica, avvicinandoci al concetto di terapia personalizzata fortemente auspicata in ambito oncologico. Questo determinerà effetti economici rilevanti, quali l’efficienza e l’efficacia delle prestazioni sanitarie.L’impatto di questo progetto ha un notevole spessore in termini di aumento della competitività dell’area programma e sulla qualità della vita, in tutta l’area transfrontaliera.

Durata: 36 mesi
Budget: 1.320.000 €
Per maggiori informazioni: www.glioma.eu

- T-LAB

Laboratorio delle opportunità turistiche transfrontaliere di Slovenia e Italia
Lead Partner: SPIRIT Slovenija - Agenzia pubblica di promozione del turismo

1 SCHEDA

Le principali intenzioni e gli obiettivi del progetto T-lab sono la applicazione e il rinnovo della buona prassi del progetto “Banca delle possibilità turistiche di Slovenia” sulle regioni iscritte e la diffusione dell’accessibilità delle migliori tecnologie. La prova dell’ottimo potenziale di BPTS è il premio dell’ante del turismo mondiale per le speciali e innovative conquiste nel campo del turismo e anche la scelta per la buona prassi nell’anno dell’innovativa e creatività dell’UE 2009 dalla commissione dell’UE.
L’obiettivo a lungo termine del progetto è che T-lab progressivamente si sviluppi oltre i confini della Slovenia e dell’Italia e che si estenda sul territorio di tutta Europa.
Gli risultati principali del progetto saranno: l’implementazione e il rinnovo del portale oltreconfine, che si userà per il network dei investitori per i nuovi progetti turistici e per le opportunità di realizzazione, la conduzione delle attività supplementari del portale (educazione, consultazione, sperimentazione), le quali incoraggeranno l’uso del portale e consentiranno un collegamento più veloce delle aziende nel territorio del programma, la promozione comune dei prodotti turistici, formazione di comuni integrati turistici MSP, che commercializzeranno i pacchetti.

Durata: 36 mesi
Budget: 1.179.000 €
Per maggiori informazioni: www.tourism-lab.eu

- PROFILI

Creazione di una piattaforma transfrontaliera di servizi per il miglioramento dei Processi della Filiera allargata delle costruzioni edili.
Lead Partner: Regione Veneto

1 SCHEDA

Il progetto PROFILI ha l’obiettivo di realizzare un sistema informativo per integrare e coordinare l'insieme delle conoscenze, competenze e tecnologie nella progettazione, realizzazione e gestione detenute dagli attori della filiera allargata delle costruzioni edili presenti nell’area transfrontaliera e per impostare e realizzare progetti di fruizione congiunta dei servizi. Il progetto, grazie al sistema informativo,  promuoverà l’incontro tra domanda - i privati - e offerta - le municipalità - nell’ambito delle iniziative di Partenariato Pubblico Privato.

Durata: 30 mesi
Budget: 1.345.500 €
Per maggiori informazioni: www.profili-ita-slo.eu

- ALISTO

Ali sulla storia
Lead Partner: Provincia di Treviso

1 SCHEDA

Volare sui campi di battaglia della prima guerra mondiale afferenti l’area di programma superando le barriere culturali, per conoscere e valorizzare il patrimonio storico: questo il tema di ALISTO che si attua con la sinergia tra ricerca storica e sviluppo della tecnologia software dei simulatori di volo. Il progetto ricrea il paesaggio storico con la mappatura sul modello digitale del terreno (DTM) delle foto aeree di guerra italiane e austro-ungariche e consente di vedere dall’alto sia il paesaggio degli anni 1915-18 sia quello di oggi percependone i valori storici e le trasformazioni.
Tale strumento di lettura potrà essere utilizzato anche per valutare gli impatti delle grandi opere. La percezione unitaria e condivisa dei valori storico-culturali del paesaggio consente il superamento del concetto di confine. L’esito della ricerca sarà diffuso con mostre, convegni, pubblicazioni e network.

Durata: 36 mesi
Budget: 1.350.000 €
Per maggiori informazioni: www.alisto.eu/

- BIT GENERATION

Promozione dell'accesso alla società dell'informazione in contesti montani

Lead Partner: Provincia di Belluno

1 SCHEDA

Il progetto nasce all'interno della rete “Interreg-Rat Dolomiti Live” come risposta alla necessità di diminuire il "digital divide" che caratterizza i territori montani che compongono il territorio della rete. Nell'odierna "società dell'informazione" il fatto di vivere in luoghi che presentano una particolare difficoltà di mobilità e di spostamento, non dovrebbe più essere un fattore penalizzante dello sviluppo socio economico del territorio ma anzi fattore determinante nella promozione di servizi, commerci e comunicazioni virtuali. L'attuale diffusione dell' "i-cloud" (la nuvola informatica), con la possibilità di accedere a servizi di e-commerce, socialnetwork, strumenti di lavoro on line, spesso gratuiti o "open source", dovrebbe essere fattore generativo di un nuovo sviluppo sociale e locale.
La "Bit generation", caratterizzata dai "nativi digitali" come vengono definiti i giovani nati a partire dalla fine degli anni ottanta, può avere, se opportunamente coinvolta e formata, un ruolo importante per abbattere questo "digital divide" ed essere portatrice di un reale sviluppo economico oltre che sociale della zona.

Durata: 30 mesi
Budget: 358.317,17 €

 

-NUVOLAK

Piattaforma multimediale bilingue per il supporto alla realizzazione di opportunità imprenditoriali transfrontaliere
Lead Partner: Facoltà di Management - Università del Litorale - Univerza na Primorskem

1 SCHEDA

Il sito del progetto è una versione più aggiornata della piattaforma slovena Mikrobiz.net, che ha già riscontrato un notevole successo. Le attività principali del progetto saranno soprattutto la traduzione del sito e l'adattamento della knowledge base (base di conoscenze) imprenditoriale (legislazione, procedure, ambiente di sostegno, …) alle esigenze delle imprese italiane (Etichetta italiana).
La base conoscenza sarà divisa in periodi, riguardanti la fase antecedente e posteriore all’avvio di un'impresa, e la guida interattiva per la preparazione dei piani aziendali (buisness plan). Le novità del sito saranno: opportunità di scambio transfrontaliero (servizi, prodotti); Buisness networking; scambio di esperienze e networking di sostegno, servizi bilingui gratuitamente disponibili per gli utenti del sito.

Durata: 24 mesi
Budget: 407.550 €
Per maggiori informazioni: www.nuvolak.eu

-ENRI

Energie rinnovabili e risparmio energetico per il terzo settore.
Lead Partner: SSO - Confederazione delle organizzazioni slovene

1 SCHEDA

Il progetto ENRI ha l’obiettivo di fornire indicazioni alla pianificazione di politiche congiunte per diminuire il consumo energetico e aumentare l’utilizzo delle fonti di eenergia rinnovabili in modo da assicurare un’integrazione territoriale sostenibile (PO, Ob. operativo 1.2., pag. 63) nella realtà terzo settore (associazioni culturali, ricreative e sportive) dell’area transfrontaliera, introducendo metodologie innovative di analisi e verifica dello stato energetico degli immobili. Le attività prevedono l’analisi dell’efficienza energetica degli edifici utilizzati dalle associazioni del terzo settore (WP2). A partire dai risultati verrà predisposta una metodologia/strategia di risanamento energetico degli edifici e di utilizzo di fonti di energia rinnovabili sia ai fini del riscaldamento/climatizzazione e sia per la produzione di energia (WP3). Saranno realizzati interventi pilota sia in Slovenia e sia in Italia (WP4).

Verranno svolte attività per la sensibilizzazione dei target group e della popolazione con l’organizzazione di una serie di incontri, dibattiti e presentazioni dei risultati della ricerca, nell’ambito dei quali si prospetteranno le possibili soluzioni atte a migliorare gli edifici dal punto di vista della resa energetica, presentando le strategie e gli incentivi presenti oggi sul mercato italo-sloveno. Verranno attuate inoltre attività di sensibilizzazione degli organi di gestione delle associazioni sulla gestione efficiente degli immobili sia da un punto di vista ambientale che energetico ed economico per aumentare l’auto-sostenibilità energetica ed economica in un’ottica di interesse generale(WP5). I partner sono sei, di cui tre italiani e tre sloveni e gli interventi verranno attuati in tutta l’area ammissibile, tranne la regione statistica Gorenjska.

Durata: 30 mesi
Budget: 605.000 €
Per maggiori nformazioni: enri-project.eu

-EX.PO AUS

Estensione delle potenzialità dei siti UNESCO dell’Adriatico.
Lead Partner: Comune città di Dubrovnik - Grad Dubrovnik (Croazia)

1 SCHEDA

Con il progetto EX.PO AUS si realizzerà un'analisi comparata e un confronto dei Piani di Gestione UNESCO fornendo assistenza ai partner che non ne sono ancora dotati, promovendo la definizione di un approccio congiunto Adriatico alla valorizzazione dei siti UNESCO. Si realizzerà quindi una banca dati di tutti i mosaici dell'Adriatico e, attraverso una “azione pilota” si recupererà, ad Aquileia, la cosiddetta “Stalla Violin” con un intervento strutturale che permetterà di adibirla a libreria specializzata e punto informativo per i visitatori del sito archeologico.
Infine, si promuoverà il territorio nel suo insieme per attrarre il turismo culturale internazionale.

Durata: 36 mesi
Budget: 3.437.251 €
Per maggiori nformazioni: www.expoaus.org

- 6 PROGETTI SULLA DEPURAZIONE DELLE ACQUE REFLUE

ISO-RE, ISO-TO, ISO-PRA, ISO-PRE, ISO-GIO, ISO-PA – Collaborazione transfrontaliera per il miglioramento ambientale e territoriale, la tutela e gestione coordinata del bacino idrografico dell’Isonzo-Soča mediante la depurazione ed il collettamento delle acque reflue urbane.
Lead Partner: Comuni di Remanzacco, Pradamano, Premariacco, San Giovanni al Natisone e Pavia di Udine in Italia e Comune di Tolmin in Slovenia.

1 SCHEDA

I progetti sono finalizzati a ridurre i rischi per l’ambiente e per la biodiversità attraverso la realizzazione di iniziative strutturali e immateriali finalizzate a migliorare la progettazione e la gestione degli impianti fognari dell'area transfrontaliera. Tali iniziative comprendono da un lato l’aggiornamento, la sistemazione ed il potenziamento di reti per la gestione delle acque reflue, presso i comuni coinvolti, dall’altro l’organizzazione di attività di studio e ricerca, di scambio di esperienze, di condivisione di best practice e di divulgazione dei risultati che vengono attuati in un'area territoriale più ampia in Slovenia e Italia (Regioni Veneto e Emilia Romagna).

Gli effetti diretti dei 6 progetti collegati interesseranno il bacino idrografico dell’Isonzo, sul quale vengono continuamente rilevati fenomeni di inquinamento dovuti alla ridotta capacità di gestione delle acque reflue all’interno del territorio transfrontaliero che influiscono negativamente sull'equilibrio ambientale di tutto l'Alto Adriatico.

Budget complessivo dei 6 progetti: € 6.676.768,76
Durata: 36 mesi

VEDI I PROGETTI CONCLUSI

Contatti

Euroservis Srl
Via Marco Tullio Cicerone 4 - 34133 Trieste, Italia
Fax: +39 - 040 - 762792
email: info@euroservis.eu

hide +39 - 040 - 762712

 

Ultime News

0212

VICINO ALLE ASSOCIAZIONI. EUROPROGETTAZIONE: SI...

 

AMeC Associazione Medicina e Complessità organizza in...

0911

OTTICO DI SUCCESSO e VINCERE AL FEMMINILE NEL...

Lunedì, 9 novembre presso ZKB Banca di Credito Cooperativo del...